Rassegna stampa

Pubblicato il da under 20

Dal sito Aquila rugby

 

 

logo small

 

 

 

 

Campionato Under 20 2010/2011, I giornata
L’AQUILA RUGBY 1936 - POLISPORTIVA S.S. LAZIO RUGBY 1927: 10-34 (10-17)
Marcatori: P.t.: 9’ meta Lo Sasso, 15’ meta Ceccarelli tr Del Pinto, 31’ meta Torda, 34’ cp Del Pinto, 40’ meta Papale tr Taliente. S.t. 26’ meta Corvisieri tr Taliente, 30’ meta Taliente, 39’ meta Marsella.
 

L’Aquila Rugby 1936: Alfonsetti (10’ st Pezzopane); Cecchetti, Catonica (34’ pt Di Gregorio), Del Pinto, Sebastiani (35 st Galli);Fattore, Lettere; Ceccarelli, Cocchiaro, Errico, Fiore, Argenziano (25’ st Sellecchia), Di Paolo, De Gioia, Sfarra (14’ st Rotilio). A disposizione Ciocca, Mercurio,. Allenatore: Lorenzetti Umberto, Laurenzi Alessandro.
 

Polisportiva Lazio: Corvisieri; Russo (22’ pt Zivillica), Bisegni (20’ st Murru), Varriale, Papale; Taliente, Lo Sasso; Riccioli, Bitetti, Filippucci, Bergamini (32’ st Pitaccio), Manozzi, Dionisi (6’ st Marsella), Torda (10’ st Ceccarelli), Serafino (34’ pt Vannozzi). A disposizione:, , Mancini. Allenatore: D’Auria Eugenio
Arbitro: De Martino (Napoli)
cartellini gialli: 21’ st Fiore

 

Dal sito Benetton

 

logo smalltv

 

 

UNDER 20 - Benetton Treviso-Granducato Parma 24-8



Treviso, 3 Ottobre 2010

 

MARCATORI: 12’ Sattin meta; 20’ Lorenzon meta; 38’ Biancaniello p.; st 2’ Lofrese meta tr. Fiacchi; 14’ Araujo meta; 25’ Cosulich meta tr. Fiacchi.
BENETTON TREVISO: Cosulich; Sattin (st 39’ Pagotto), Gemin, Isetta, Furlan; Fiacchi, Zanirato (st 36’ Cendron); Lorenzon, Lofrese, Faraon (st 1’ Mamprin); Secolo, Tiozzo (st 31’ Zanini); Berisa (st 16’ Stecca); Kudin (st 37’ Cavallo), Polo (st 1’ Deda). All. Zorzi – Volpato.
GRANDUCATO PARMA: Volpi; Araujo (st 26’ Zilli), Biancaniello, Barani (st 11’ Torri), Reverberi (st 1’ Alberghini); Terzi, Torelli; Carretta, Balsemin, Barbieri (st 1’ Bosco); Fratalocchi (st 11’ Coraci), Liotta; Mitev, Scalvi (st 29’ Pattacini), Camin. A disp. Palma. All. Mordacci – Mey.
ARBITRO: Navarra di Udine.
NOTE: pt 10-3.

 

Dal sito Viadana

 

logo smallviadana

 

 

Montepaschi Viadana vs F.P. Roma: 29 - 18  (pt 12/12)
 
Marcatori: p.t.: 8°Galetti (mt Cerioni) (V) 18°m.Barbarino (R) 26°m.Bonizzoli (V) 36° Rutolini (mt Vella) (R); s.t.: 1° c.p. Vella (R) 12° c.p. Vella (R) 18 m. Torelli (V) 33° m. Monfrino (V) 39°Caprioli (mt. Ceresini)
Fututa Park Roma: 
Nucci,Senso(58°Gozzi),Guerra,Defino,Vella,Rutolin,Rumbolo,Fiorelli,Barbarino,Perissa,Cipollini,Sterzetti,Vivaldi (58° Apero), Foti, Chiodi. All. Mazzi

Montepaschi Viadana:
Cerioni, Diciotto, Montenegro,Tizzi, Torelli, Berra (50° Amadasi), Ceresini, Monfriino, Mori (62°Venturelli), Piccagli (45°Giulivi), Galetti, Caprioli, Bonizzoli  (38°Manghi), Gatti, Marchini (78° Barbera).   All: Mari
Arbitro: Cusano (Vicenza)
ROMA - Alla prima uscita di campionato Viadana conquista Roma e si porta a casa un tonificante bonus. I ragazzi di Mari sono partiti forte,andando in meta dopo otto minuti con Galetti ed hanno concluso altrettanto alla grande,mettendo a tacere l'irruenza della Futura ParK che ormai aveva dato tutto nel tentativo,riuscito,di sorpassare
Viadana. Le tre mete finali viadanesi bastano a testimoniare la già discreta organizzazione di gioco,mentre rimane da superare qualche pausa di troppo allorchè gli avversari aumentano il tono muscolare delle proprie azioni. La mischia viadanese si è battuta con molto coraggio,rubando persino palloni introdotti dai romani ed anche in touche le cose sono andate per il verso giusto. Nel rinnovamento dei ranghi, piace sottolineare la meta del pilone Bonizzoli, poi sostituito da Manghi,altro esordiente.
Coach Mari non poteva che dichiararsi soddisfatto,ma sa già che domenica prossima allo Zaffanella 2 contro la Benetton sarà sicuramente più dura.
 
 
Dal sito Crociati
 
Crociati50
 
La squadra di Maida e Mazzariol inizia il campionato con con un secco 30-6 rifilato al Rugby San donà e con un bottino di 5 mete fatte e 0 subite per un netto 5 a 0 in classifica. Una partenza che fa entusiasmare i due allenatori e tutti i ragazzi della squadra. In particolare le 3 mete di Timi Enodeh, 1 di Casalini e 1 di Rapone con una trasformazione di Farolini e 1 calcio di punizione di Federico Magri.
Sotto gli occhi attenti di Filippo Frati i Crociati U20 hanno impostato un match ad alti ritmi segnato da grandi accelerazioni.
A fine partita i ragazzi hanno messo all’asta le proprie magliette per l’iniziativa benefica di Rugby for Life. Ecco la formazione dell’Under 20 scesa in campo: 1 Baronio, 2 Sciacca, 3 Rapone, 4 Gerosa, 5 Beretta, 6 Giovannelli, 7 Rollo, 8 Manghi, 9 Zucconi (cap), 10 Farolini, 11 Carritiello, 12 Casakini, 13 Enodeh, 14 Giannotti, 15 Magri.
A disposizione tutti entrati nel secondo tempo: 16 Righi, 17 Rolli, 18 Grassotti, 19 Ruffolo, 20 Mori, 21 Ferretti, 22 Albertini.
 
Dal sito Petrarca
 
 
logo smallpd

Al termine della prima gara valida per lotta allo scudetto di categoria i Petrarchini ottengono la vittoria con bonus ai danni di un Firenze molto aggressivo sui punti d'incontro. Nonostante gli infortuni, Failla e Battistin schierano una squadra all'altezza, che dopo una manciata di minuti nella metà campo avversaria, trasforma un calcio piazzato con Piazza.

I Fiorentini faticano in difesa e subiscono spesso la pressione avversaria. E' infatti il Petrarca che dopo alcune azioni impostate dagli avanti ed una giocata da mischia ordinata, trova la meta alla bandierina con l'ala Russo. Trasformazione mancata, 8-0.

Segue un arrembaggio del Firenze che permette al mediano d'apertura Passaleva di segnare tre punti. Un calo di concentrazione porta confusione nelle giocate della linea veloce petrarchina, mentre un cartellino giallo per placcaggio pericoloso costringe il Firenze in quattordici. I tuttineri sfruttano la superiorità numerica per marcare la seconda meta, trasformata da Piazza, grazie ad un bel cambio di passo di Bellucco che raccoglie un passaggio andato per le terre, poi schiacciato in meta.

La ripresa vede il Firenze, ancora costretto in quattordici, a subire la terza meta, scaturita da una giocata al largo ben eseguita; Russo segna ancora alla bandierina e Piazza porta il Petrarca sul 22-3.

In pochi minuti la squadra patavina si trova in difficoltà per ben due gialli consecutivi tra gli avanti, puniti dall'arbitro Mazzi e Giuriatti.

L'ottimo lavoro della mischia fiorentina permette alla squadra toscana di schiacciare la palla tra i pali, portandosi quindi sul 22 a 10.

I neri tuttavia trovano il punto di bonus pochi minuti dopo, con l'ala Morsellino. Sul finire del match c'è ancora tempo per l'ultima segnatura della squadra toscana che non raggiunge però il punto di bonus. La partita si chiude sul 29-17.

 

Dal sito Air.it

 

 

La giovanile biancoceleste vince con bonus all’Aquila nella prima di campionato. Sei mete e tanto bel gioco.
Esordio in campionato con un rotondo 10 – 34 e bonus, al Centi Colella dell’ Aquila per la nuova Lazio del duo Colaiacomo-D’Auria. Sei mete e tanto buon rugby per una squadra con parecchi innesti, quindi ancora in fase di costruzione, e in attesa di qualche elemento sulla via del recupero.
Il primo tempo si apriva con una serie di azioni dei biancocelesti nei 22 metri avversari, timidamente respinti, per i primi dieci minuti, dalla compagine neroverde: al 9’ infatti, il mediano di mischia Valerio Lo Sasso schiacciava in meta aprendo così le marcature. Trasformazione fallita e punteggio sul 5 a 0. Immediata, però, era la reazione degli aquilani, con la meta (trasformata) del numero 8 Simone Ceccarelli, pochi minuti dopo. I padroni di casa rimanevano in vantaggio fino al 31’, quando a trasformare in meta gli insistenti attacchi della mischia biancoceleste era il tallonatore Torda. Nuovo pareggio dell’ Aquila con un calcio piazzato e poi, sul finire del primo tempo, l’ estremo Alessio Corvisieri si esibiva in un “coast-to-coast” prima di riciclare sull’ala Daniele Papale che andava in meta. La trasformazione dell’apertura biancoceleste Francesco Taliente fissava il punteggio sul 10-17.
Nella ripresa il dominio della Lazio si faceva ancora più evidente, complice anche un giallo che puniva uno dei padroni di casa. Al 26’ il solito Corvisieri schiacciava l’ovale nell’area di meta avversaria per la quarta marcatura, quella del bonus, e Taliente trasformava. Lo stesso Taliente, quattro minuti più tardi, segnava anche lui. Prima del fischio finale c’era tempo per la sesta meta, che fissava il tabellino su 10 a 34, ad opera di Claudio Marsella, pilone partito dalla panchina.


Marcatori.

Primo tempo: 9’ meta Lo Sasso (0-5), 15’ meta Ceccarelli S. tr Del Pinto (7-5), 31’ meta Torda (7-10), 34’ cp Del Pinto (10-10), 40’ meta Papale tr Taliente (10-17).

 

 Secondo tempo: 26’ meta Corvisieri tr Taliente (10-24), 30’ meta Taliente (10-29), 39’ meta Marsella (10-34).


SS Lazio Rugby 1927: Corvisieri; Russo (22’ pt Zivillica), Bisegni (20’ st Murru), Varriale, Papale; Taliente, Lo Sasso; Riccioli, Bitetti, Filippucci (cap); Bergamini (32’ st Pitaccio), Manozzi; Dionisi (6’ st Marsella), Torda (10’ st Ceccarelli P.), Serafino (34’ pt Vannozzi). Non entrato: Mancini.
All.: Eugenio D’Auria e Walter Colaiacomo.
Arbitro: De Martino (Napoli)

 

Benetton Treviso-Granducato Parma 24-8

 

Esordio tra luci e ombre per il GranDucato Parma Rugby Under 20 che torna dalla trasferta di Treviso con una sconfitta per 24 – 8, ma anche con la consapevolezza di aver giocato alla pari contro una squadra molto forte fisicamente come il Benetton.
Il divario è infatti più ampio di quello che le due squadre hanno realmente mostrato in campo, considerando che due delle tre mete trevigiane sono scaturite da due errori difensivi dei ducali.

Nel complesso i ragazzi di Mey e Mordacci hanno mostrato buone individualità ed un’ottima mischia sempre in grado di avanzare e mettere in difficoltà gli avversari. Qualche comprensibile difficoltà in più in touche e nel gioco di squadra, dovuti soprattutto al fatto che i ragazzi devono ancora trovare gli automatismi giusti.

Marcatori: 12’ pt meta Sattin, nt; 20’ pt meta Lorenzon, 38’ pt C.P. Biancaniello; 3’ st meta Lofrese; 14’ st meta Araujo, nt; 25’ st meta Cosulich, tr. Fiacchi.

Benetton Treviso: Colusich, Sattin, Gemin, Isetta, Furlan, Fiacchi, Zanirato, Lorenzon, Lofrese, Faraon, Secolo, Tiozzo, Berisa, Kudin, Polo
A disposizione: Cavallo, Mamprin, Stecca, Torresan, Pagotto, Zanini, Cendron
Allenatore: Zorzi


GranDucato Parma Rugby: Volpi, Araujo (25’ st Zilli), Biancaniello, Barani (12’ st Torri), Reverberi (1’ st Alberghini), Terzi, Torelli, Carretta, Balsemin, Barbieri (1’ st Bosco), Fratalocchi (12’ st Coraci), Liotta, Mitev, Scalvi (29’ st Pattacini), Camin
Non entrato: Palma
Allenatori: Mey e Mordaci

 

 

Dal sito Firenze

 

logo smallFI

Ci sono sconfitte che aiutano la crescita di un gruppo, che invece di portare delusione e disgregazione indicano come si può ripartire per crescere e migliorare. Nella partita giocata domenica al Padovani trail Consiel Firenze 1931 ed i Campioni d'Italia in carica del PetrarcaPadova, terminata con un indiscutibile 17 a 29, la mancata debacle va considerata in senso positivo, e dimostra la buona strada intrapresa dai ragazzi di Ciampa e Checchi per il prosieguo del campionato.

Il primo tempo è quasi un monologo del Petrarca, vincitore in tutte le touches,dominatore in mischia chiusa, mentre il Firenze solo in paio di occasioni riesce ad entrare nei 22 avversari. Primo tempo concluso con tre mete peri patavini, una delle quali non trasformata, ed una punizione marcata nei primi minuti dell'incontro, contro una sola punizione trasformata dal Firenze.

Una pressione asfissiante del Petrarca, che lo porta al giusto vantaggio, ma contenuta da una difesa dura, ostinata e rabbiosa del Firenze che – non è un paradosso – limita il passivo a sole tre mete. La prima realizzata in superiorità numerica per cartellino giallo al Firenze con una veloce azione alla mano, la seconda con un calcio a seguire in area di meta che ha colto disorganizzata la difesa ed una terza segnata con un'imperiosa ripartenza delle terze linee dall'ennesima mischia chiusa stradominata; 3 a 22 ilparziale del primo tempo.

Ilsecondo tempo riprende con il dominio del Petrarca in touches e mischia chiusa,ma con qualche penetrazione del Firenze nei 22 avversari, e con una difesa gigliata, se possibile, ancora più arcigna e convinta. Dopo una furiosa serie di fasi nei 5 metri avversari arriva alla prima meta di forza del Firenze, con una spinta di tutto il pacchetto, che sovrasta lo strapotere avversario. Trasformata, 10 a 22. Qualche cambio nelle nostre file cambia l'assetto della mischia, si soffre meno nei raggruppamenti e le maul avanzanti del Petrarca sono meglio arginate. Il Firenze riesce a far propria anche qualche touche.

L'equilibrio si rompe però ancora una volta, un placcaggio mancato consente un veloce scambio alla mano che porta Padova a marcare la quarta meta.Trasformata, 10 – 29. I ragazzi del Firenze non ci stanno, la partita è ora più equilibrata, qualche occasione c'è anche per loro: allo scadere deltempo, identica nei movimenti alla meta dell'inizio del secondo tempo, con una serie di asfissianti ruck nei 5 metri del Petrarca si arriva alla seconda meta di forza biancorossa. Trasformata per il definitivo 17 – 29.

"Nonè in discussione il valore sia tecnico che atletico dei nostri avversari Campioni D'Italia in carica, e l'alto livello dei giocatori che compongono questa formazione, tra i quali molti militeranno anche nel campionato d'Eccellenza senior. - commenta il tecnico Ciampa - Comunque devo dire che la nostra squadra, pur evendo molti nuovi innesti, la mancanza dei più esperti comeSoldi, Fortunati Rossi e Rodwell impegnati nelle categorie maggiori, si è molto ben comportata in campo, dando veramente il cuore in campo e reagendo bene alla forza degli avversari come è di tradizione qui a Firenze."

ContinuaCiampa: "Un plauso va in particolare al capitano Passaleva per il lavoro che sta facendo in funzione della coesione tra il gruppo dei vecchi e i nuovi arrivi. Penso che potremo aspettarci un buon campionato da questi ragazzi."

CONSIEL FIRENZE RUGBY 1931 Under 20: Difrancescantonio, Novelli, Donnini,Borsi, Delle Piane, Passaleva, D'Andrea, Mayer, Fortunati Rossi, Battaglia,Ghelardi, Ciampa, Pratesi, Peruzzi, Rallo.
A disposizione: Baldi, Goretti, Bianchini, Poppi, Meroni, Matucci, Stinghi
All.: Ciampa, Checchi.

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post